Centro Medico Polispecialistico
Poliambulatorio
Viale Regina Giovanna, 6 - Milano
Tel. 02.29519615

info@centroreginagiovanna.it


Cefalea

Dott.ssa PAOLA MORETTI
Medico Chirurgo - Prestazioni di Neurologia - Neurofisiopatologia



La CEFALEA, o "mal di testa", è:

  • un disturbo molto diffuso nella popolazione , con prevalenza, per alcune forme , nella popolazione femminile
  • un disturbo spesso invalidante la qualità di vita
  • un disturbo motivo di frequenti e inappropriati accessi al pronto soccorso
  • un disturbo spesso sottovalutato da chi ne soffre
  • un disturbo spesso non correttamente né diagnosticato né trattato.


Esistono infatti varie forme di cefalea la cui classificazione è stata recentemente oggetto di rivalutazione (IHS classification ICHD III beta)
Ognuno di noi nel corso della propria vita ha sofferto almeno una volta di "mal di testa"...
Ma di che tipo di mal di testa?
Cefalea primaria, cefalea secondaria, emicrania, nevralgia trigeminale, TACs, cefalea a grappolo, o cefalea in corso di ipertensione arteriosa?
I tipi di cefalea sono tanti ma, il primo e importante atto diagnostico è definire se si tratta di una cefalea primaria o secondaria. Le cefalee primarie sono forme in cui il mal di testa è un disturbo autonomo, non legato ad alcuna patologia, rappresentando così loro stesse una "malattia" vera e propria che può essere considerata "benigna", in quanto non causa di deficit neurologici né di prognosi quoad vitam sfavorevole; possono però essere forme così disabilitanti da compromettere in modo grave la qualità della vita del soggetto in ambito familiare, lavorativo e sociale.
Esistono varie forme di cefalea primaria (es emicrania) e la corretta diagnosi consente di instaurare una corretta terapia dell'attacco acuto e di valutare , in funzione della frequenza del mal di testa, se vi è indicazione ad una terapia di prevenzione della cefalea. Le cafelee secondarie sono quelle forme in cui il mal di testa è un sintomo di una ben definita e precisa malattia sottostante, non sempre ben identificabile, come ad esempio l'ipertensione arteriosa, una sinusite, un trauma cranico, una malattia oculare, un' anemia, malattie del cavo orale, allergie, cefalea da assunzione o sospensione di sostanze.
E' molto importante quindi identificare una cefalea come secondaria per avviare un corretto iter diagnostico che consenta di individuare la malattia sottostante.

RIVOLGITI ALLO SPECIALISTA IN CEFALEA... TORNERAI A SORRIDERE!!